CHI SONO?

Mi chiamo Fabrizio ed abito in provincia di Ancona. Se volete sapere altro date un'occhiata al mio profilo o rivolgetevi al SISMI. Fatta eccezione per alcune immagini ed i testi di canzoni, il resto dei contenuti è opera mia, poesie comprese. Ho scoperto che alcune di queste sono state riportate su altri blog e siti web, la qual cosa mi fa molto piacere. Vi prego solamente di indicare la fonte ed il mio nick quando lo fate, grazie :)

CREDITS

MUSIC CORNER

La seconda che hai detto

martedì, settembre 11, 2007

[BGM: Children of Bodom - We're Not Gonna Fall ]


L’altra sera mi hanno chiesto se mi mancano maggiormente le persone con cui avevo a che fare oppure se quello che scatena la mia malinconia è la mancanza della situazione, e di quello che provavo… Rispondo qui, anche se a farmi la domanda in privato è stata una timida che non vuole commentare nel blog [hai perso la scommessa, è giusto che paghi. Ma sarò buono e non farò il tuo nome… non in pubblico almeno >:) ]
Risposta: ovviamente sono entrambe le cose, ma il nucleo centrale è che mi mancano quelle sensazioni, mi manca essere innamorato. Ripensare quindi a chi mi ha fatto provare quelle emozioni è semplicemente un sintomo, una conseguenza riflessa ed inevitabile. La stessa conseguenza che mi impedisce di provare eccessivo rancore nei loro confronti, e che mi fa restare qui disponibile come il re dei coglioni anche se mi richiamano a distanza di tempo per fare il loro consigliere sentimentale [ “tu non sbagli mai!” – “Non dire cazzate, sbaglio eccome…” – “Quando dai consigli non sbagli mai, sbagli solo a sceglierti le donne” – “…brava, indovinato, ma dirtelo da sola non è il miglior complimento che ti potessi fare…” :P ].
Certo, quando poi mi sento dire, per l’ennesima volta:

- “Sai, lui con me si comporta così…”
- “Si ma è un comportamento da stronzo, nessuno, se veramente innamorato, si comporterebbe così con la propria ragazza. Se fossi innamorato io non ci riuscirei neanche se volessi ad avere certi atteggiamenti…”
- “Lo so, ma tu sei perfetto. Lui no.”

è inevitabile non provare di nuovo quella sensazione agrodolce di gioia per il complimento ed amarezza per il paradosso. Con questo non voglio incolpare lei eh, ci mancherebbe. Abbiamo già appurato che il cretino sono io ad infilarmi sempre in situazioni disperate. E credo anche di aver capito il perché, ed è una risposta fondamentale che rincorrevo da parecchio tempo. Ma non ne parlerò qui, voglio prima parlarne con una persona e rifletterci sopra un altro po’. Nel mentre ci pensa la musica a regalarmi un po’ di utopia.

“Take my hand and fly
Will you ever be that tall?
Don't you be afraid,
We're Not Gonna Fall

Do you believe in what we've got?
Try it, one shot
We stand once and for all,
We're Not Gonna Fall”


posted by Rendal at 02:42

[ <- BACK HOME <- ]

[ SCRIVI UN COMMENTO]

Comments for La seconda che hai detto
Ma... persone, fatti e frasi sono puramente casuali vero????

Un bacio e grazie che ci sei sempre....
  • Posted at 14:30 | By Anonymous Simona

Certo, fatti frasi e persone sono completamente casuali! :P
A proposito, com'è andato l'esame??

Sai che non è facile scindere le due cose?
(Domanda retorica, si capisce anche da quel che scrivi che lo sai, ma io lo ho pensato ora, cercando di rispondere alla stessa domanda)
Io credo che mi manchino terribilmente anche le persone, e mi mancano nei loro gesti particolari, nel loro modo di comportarsi, di rapportarsi a me, agli altri. Mi affeziono molto alle sfumature del comportamento, a volte si può tornare ad innamorarsi, si può anche essere più innamorati di prima, ma inevitabilmente ci si accorge che le persone sono diverse, e che certi gesti appartenevano solo a qualcuno che ora non è più parte della propria vita.
Come al solito non so se si capisce bene quel che intendevo, ma confido in te, tu sei perfetto ;P

Ehm chiaramente non è più parte della "nostra" vita, non della propria, perché spero che almeno della propria uno riesca a restarne parte :'D

direi che è andato abbastanza bene! me la sono cavata con un 27!!!!!
  • Posted at 18:54 | By Anonymous Simona

Scusate l'assenteismo, ero in ritiro spirituale :P

Simona: complimenti! Hai visto che non ti serviva il mio aiuto? Tsk! >:)

Giulia: In quanto essere perfetto capisco quello che vuoi dire, e ci avrei scommesso tutto l'oro del mondo che per te fosse così ^^ Non credere, anche a me mancano questo genere di sfumature... Soltanto credo di aver realizzato che, egoisticamente, mi mancano più le belle sensazioni che quei gesti mi facevano provare piuttosto che la persona o il gesto in sé, ed è solo in conseguenza di questo che arriva a mancarmi la persona in questione... E non è bello, perché se arriva qualcun'altro a farmi provare quello stesso genere di cose, ecco che come per magia la vecchia persona non mi manca più. Mi affeziono più alle caramelle che alla mano che me le porge :\

Forse quello che manca è quel senso di completezza, di pace con resto del mondo... quelle sensazioni che solo l'Amore riesce a darci... La mia paura + grande ora è non riuscire mai + a ritrovare quella pace, quel sentimento di appartenenza puro e totale a QUELLA persona... Credimi, non credo di esagerare se dico che preferirei morire domani sapendo che non incontrerò mai più un amore così... e forse vado avanti solo per la speranza che da qualche parte nel mondo deve esserci il mio 'incastro perfetto'...un abbraccio...vera.sm

La stessa speranza che mi ha fatto andare avanti per un sacco di tempo, prima che ulteriori esperienze mutassero quella speranza in utopia. Quel senso di completezza è la cosa più bella che si possa provare, e ti marchia a fuoco per sempre.
A quel livello sono riuscito a provarlo soltanto una volta nella mia vita; tanto basta a ricordarlo e rimpiangerlo per tutto il tempo a seguire...